Newsletter ImmobiliareLavorando per una nota società operante nel settore immobiliare, ho avuto il piacere di realizzare molte campagne di e-mail marketing. A dire la verità, forse anche troppe…

Ti fornisco di seguito alcuni suggerimenti riguardo la frequenza, contenuti e modalità di gestione delle tue campagne di newsletter immobiliare.

Consigli per ottimizzare costi e risultati della tua attività real estate.

1)Frequenza. Una regola empirica è quella di non inviare più di una e-mail a settimana. Se stai già rispettando questa frequenza d’invio, assicurati di inserire le nuove abitazioni ed eventuali modifiche alle proprietà in un’unica e-mail. Inoltre è necessario realizzare un messaggio breve e che trasmetta immediatamente la comunicazione desiderata. Infatti nessuno vuole leggere 20 righe di testo per scoprire che il prezzo di un immobile è stato ribassato.

La frequenza ottimale di una newsletter immobiliare in realtà dovrebbe mantenere una cadenza bi-settimanale o quantomeno mensile. L’esperienza mi ha insegnato che per essere incisivi bisogna inserire al massimo 2 articoli ed 1 annuncio (o un promemoria di un servizio immobiliare fornito dalla tua attività). E fondamentale anche la scelta degli articoli, in base a ciò che ritieni essere più rilevante per i clienti.

2)Mailing List Profilate. Anche se può comportare un notevole aumento di lavoro preliminare, è necessario separare la mailling list a tua disposizione. E’ possibile farlo in base alla tipologia di immobile ricercato, ad esempio: ufficio, commerciale, industriale e residenziale. Permettendoti in questo modo di creare informazioni mirate per un pubblico ben definito. Questa tecnica permette di ottenere dei risultati migliori, ma richiede l’impiego di maggior tempo.

3) Porre massima attenzione all’oggetto. L’oggetto della e-mail è il principale elemento che influisce sul tasso di apertura. Molto utile a questo scopo è Mailchimp che consente la creazione di due distinte e-mail (A e B) di prova. Grazie a questo sistema è possibile inviare 2 messaggi contenenti oggetti diversi, inviandoli il giorno prima al 10% della lista. In questo modo scoprirai il risultato riguardante il miglior tasso di apertura, permettendoti così di inviare al 90% della lista rimanente il messaggio con l’oggetto maggiormente performante.

4) Leggi sempre prima di inviare. OK, questo dovrebbe riguardare il buon senso. Ma non immagini quante newsletter ricevo ogni giorno con errori ortografici grossolani, oppure contenenti frasi prive di senso compiuto. Nessuno ti sta chiedendo di diventare un poeta, ma almeno eseguire le basilari procedure di controllo.

5) Verificare i collegamenti.  Prima di inviare la newsletter, assicurati che i link presenti siano funzionanti. Impiegherai solamente due minuti ed avrai la certezza che le informazioni che desideri veicolare siano raggiungibili.

 Sii chiaro e concreto. Ti è mai capitato di leggere una e-mail di 81 righe da parte di un tuo cliente senza riuscire a capirne il fulcro? Bene, se vuoi ottenere dei risultati strepitosi attraverso la tua newsletter è necessario comunicare nella maniera più veloce e chiara possibile. Utilizza titoli  brevi ed efficaci, che descrivano concretamente il contenuto dell’articolo o dell’annuncio.

Conclusioni

L’ultimo consiglio che voglio fornirti riguardo la frequenza d’invio della tua newsletter immobiliare. Reputo ad esempio che l’invio di 3 messaggi di posta elettronica settimanali, sono eccessivi. Al contempo anche inviare 1 messaggio ogni 3 mesi è dannoso ed inutile. L’ideale è azionare la campagna appena hai informazioni o immobili nuovi da comunicare ai tuoi clienti.

Desideri realizzare una newsletter immobiliare per la tua attività ? Sono a tua completa disposizione per fornirti una consulenza di e-mail marketing real estate personalizzata.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Ricevi gratuitamente i suggerimenti di web marketing immobiliare (max 1 e-mail a settimana).
6 consigli utili per ottimizzare la tua newsletter immobiliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni