Gli obiettivi della pubblicità immobiliare riguardano tutti i settori della tua azienda real estate.

Obiettivi della pubblicità immobiliareGli obiettivi della pubblicità immobiliare devono riguardare tutti i settori operanti nel ciclo di vita della tua agenzia real estate.

Ogni azienda che pubblicizza i propri prodotti o servizi lo fa con l’obiettivo di aumentare le vendite ed i profitti.

Allo scopo di ottenere risultati soddisfacenti, nel medio e lungo termine, nelle attività immobiliari l’aumento delle vendite non deve mai essere l’obiettivo pubblicitario da porsi.

Infatti vi sono molteplici fattori che influenzano in maniera diretta o indiretta l’andamento delle vendite. Ad esempio: la diminuzione dei prezzi della concorrenza, errori nello sviluppo ed applicazione del piano marketing, variazioni delle abitudini di acquisto del cliente, ecc.

L’impostazione degli obiettivi per la pubblicità immobiliare.

Ogni attività immobiliare lungimirante, deve impostare essenzialmente i propri obbiettivi pubblicitari basandosi su 3 punti fondamentali:

  • Stimolare la domanda di acquisto immobiliare

Una singola attività immobiliare oppure un gruppo operante localmente, difficilmente può stimolare la domanda di acquisto a livello nazionale. Potrebbero però muoversi in questo senso a livello locale. Infatti la tua attività real estate, può sviluppare la domanda di acquisto immobiliare nella zona operativa di appartenenza.

Come?

Basta compiere alcune semplici azioni pubblicitarie, mirate a questo scopo. Ad esempio: rilasciando interviste alla stampa locale nelle quali spieghi i vantaggi derivanti dall’acquisto di una casa in questo periodo. Oppure puoi creare degli eventi, come ad esempio convegni riguardanti le varie tematiche inerenti sempre il real estate.

  • Stimolare il bisogno di affidarsi ai servizi immobiliari di un’agenzia immobiliare

Questo punto è consigliato in particolar modo alle attività immobiliari che sono leader del proprio mercato di riferimento. Infatti stimolare un mercato comporta la modifica dei bisogni e delle motivazioni dei potenziali clienti.

Nel real estate questo comporta sicuramente un vantaggio per l’intero settore.  Per questo motivo solo un’attività che è leader di mercato, può trarne un vantaggio commerciale.

  • Miglioramento della brand awareness

Questo è un punto basilare per la pianificazione ottimale dei tuoi obiettivi pubblicitari immobiliari. Infatti ogni campagna pubblicitaria volontariamente o involontariamente va ad agire sia sulla brand image che sulla brand awareness della tua attività immobiliare.

Pensa sempre che le persone recepiscono i messaggi pubblicitari che veicoli in maniera soggettiva, questo significa che in maniera inconscia, nel momento in cui viene recepito uno stimolo pubblicitario questo interviene automaticamente sulla percezione del tuo marchio immobiliare.

Il collocamento degli obiettivi della pubblicità immobiliare in base alla posizione sul mercato della tua agenzia real estate.

E’ fondamentale inoltre porre moltissima attenzione su di un elemento davvero importante affinché si possano individuare correttamente gli obiettivi della pubblicità immobiliare. Bisogna differenziare i vari step del ciclo di vita aziendale in cui si trova la tua agenzia immobiliare.

Infatti è importantissimo individuare preventivamente in quale fase di mercato sei collocato:

  • Fase di lancio: nuova apertura di agenzia o lancio di un nuovo servizio
  • Fase di posizionamento: solitamente si colloca dopo il primo anno di apertura
  • Fase di crescita: dopo il terzo anno di apertura
  • Fase di consolidamento: dal quinto anno in poi

Una volta individuato lo step nel quale la tua agenzia immobiliare si trova, è il momento di passare all’azione pratica per ottenere il raggiungimento dell’obiettivo pubblicitario immobiliare.

Gli obiettivi della pubblicità immobiliari, devono necessariamente rivelarsi coerenti con la strategia di marketing aziendale, in maniera tale da permettere di aumentare la risonanza del messaggio pubblicitario non solo nell’immediato, ma anche nel medio e lungo termine.




Su quali obiettivi pubblicitari puntare per la tua agenzia immobiliare?

Gli obiettivi pubblicitari su cui la tua agenzia immobiliare deve puntare per ottenere successo, possono essere così identificati:

  1. Puntare alla consapevolezza da parte del cliente della presenza della tua agenzia immobiliare sul mercato (soprattutto nel caso di un nuovo in cui la tua attività si trova nella fase di lancio) e presentare il relativo vantaggio competitivo.
  2. Creazione della preferenza di marchio o un nuovo posizionamento coerente con la strategia di marketing immobiliare.
  3. Nella fase di crescita poni l’accento sul vantaggio competitivo rispetto all’offerta della concorrenza e sulla superiorità del marchio.
  4. Nello stato di consolidamento, concentrati sulla brand image per acquisire nuovi clienti e sulla fedeltà al tuo marchio per quanto riguarda i tuoi vecchi clienti.

In base agli obiettivi della strategia di marketing immobiliare ed a quelli pubblicitari, si possono individuare i mezzi di comunicazione più indicati per il loro raggiungimento. Da questo punto di vista i canali sia on line che tradizionali, che possono esserti di aiuto sono numerosi.

I canali della pubblicità immobiliare

I canali comunicativi per raggiungere i tuoi obiettivi di pubblicità immobiliare sono numerosi e variano tra i più disparati. E’ importante anche in questo caso non commettere errori nella scelta dei canali promozionali da utilizzare. Ti illustro una piccola panoramica riguardo i media da utilizzare per la pubblicità immobiliare della tua agenzia.

Canali Web

  • Social Media Marketing Immobiliare: Comprende tutti i media social che puoi utilizzare per la pubblicità della tua agenzia immobiliare: il più popolare ed utilizzato, quindi anche il più performante è indubbiamente Facebook. Inoltre Facebook mette a disposizione uno strumento molto utile in ottica di social media marketing immobiliare, ovvero Facebook Ads. Per un utilizzo prettamente di immagini e fotografie immobiliari invece si dimostra molto utile Instagram. Per quanto riguarda Twitter può essere utilizzato come strumento di supporto magari del più popolare Facebook. Discorso a parte va fatto invece per Youtube, in quanto è un media che veicola esclusivamente video e quindi può rivelarsi molto utile se si crea una strategia ad hoc per questo singolo canale. Infine LinkedIn che si diferrenzia da tutti gli altri social in quanto, diversamente dagli altri strumenti social, questo non viene utilizzato come canale promozionale diretto, bensì è indicato per incrementare il personal branding dell’agente immobiliare.
  • Web Marketing Immobiliare: Ho preferito dividere il social media marketing immobiliare dal web marketing, in quanto analiticamente davvero esistono innumerevoli strumenti per entrambi i canali web. Per quanto riguarda i canali di web marketing immobiliare, da poter utilizzare per il raggiungimento dei tuoi obbiettivi della pubblicità immobiliare il principale è senza ombra di dubbio il sito internet immobiliare attraverso il quale puoi realizzare moltissime attività promozionali on line. Ad esempio come ti ho già suggerito, un’ottima idea è quella di creare e collegare al tuo sito web immobiliare un blog immobiliare. Un altro ottimo strumento che ti può essere di aiuto per raggiungere i tuoi obiettivi pubblicitari immobiliari è l’utilizzo di Google AdWords, attraverso il quale puoi veicolare un messaggio promozionale ben definito tramite il motore di ricerca. Infine un’altro ottimo canale da non sottovalutare è l’utilizzo dell’email marketing immobiliare, attraverso la creazione di una newsletter.

Canali Tradizionali

  • Attività promozionali cartacee: Comprendono tutte le attività effettuate tramite i tradizionali strumenti: volantini, cartoline immobiliari, manifesti e cartellonistica stradale, indicati soprattutto per il buon impatto che si ottiene a livello strettamente locale.
  • Media tradizionali: Ultimamente con l’avvento dei canali web questi strumenti stanno registrando a livello generale un calo evidente dal punto di vista del’audience prodotto ed anche dagli investimenti pubblicitari. Restano comunque degli strumenti da valutare in casi specifici ed in caso di budget pubblicitari a disposizione medio alti. Di questi fanno parte: radio, televisione, quotidiani e riviste.

Conclusione

Infine, l’ultimo consiglio che voglio fornirti affinché la tua agenzia possa raggiungere gli obiettivi della pubblicità immobiliare prefissati, riguarda il metodo di utilizzo dei canali sopra descritti. Personalmente ritengo che il modo più performante è di utilizzare in maniera costante sia i canali di pubblicità tradizionali sia i canali web contemporaneamente. Questa metodologia ti permette di aumentare la potenza dei messaggi promozionali che desideri veicolare. Devi solo individuare il bilanciamento ottimale tra le due tipologie di canali.

Se reputi questo articolo interessante, ti chiedo di condividerlo sui tuoi social preferiti, tramite i pulsanti che puoi trovare sulla sinistra dello schermo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Ricevi gratuitamente i suggerimenti di web marketing immobiliare (max 1 e-mail a settimana).
Gli obiettivi della pubblicità immobiliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni