I repentini cambiamenti a livello promozionale rendono necessaria la creazione di un vero e proprio piano marketing per pubblicizzare gli immobili.

Piano marketing per pubblicizzare gli immobiliOrmai non è più sufficiente provare semplicemente a pubblicizzare le abitazioni presenti nel tuo portafoglio incarichi.

Il periodo di mercato attraversato dal real estate, abbinato al continuo subentro di nuove tecnologie, ha creato nuove metodiche pubblicitarie.

Per questi motivi si rende necessario, in fase preventiva, creare un vero e proprio piano marketing per pubblicizzare gli immobili.

La programmazione

Come ti ho indicato nel piano marketing immobiliare, il primo fondamentale passo da compiere riguarda la programmazione.

Ti consiglio di creare un singolo piano marketing per ogni immobile. Infatti non tutte le case possono essere pubblicizzate con gli stessi metodi.

Ogni abitazione ha dei vantaggi differenti rispetto ad un’altra e quindi interessare una tipologia di pubblico differente.

Innanzitutto crea una scheda nella quale in base alle caratteristiche del singolo immobili individui ed annoti i vantaggi forniti. Ad esempio: la zona ben servita, l’ottimo stato di manutenzione, la presenza di servizi extra condominiali, ampiezza degli ambienti, ecc.

Individuare i vantaggi risulterà utile in seguito, sia per la definizione del potenziale acquirente sia per la scelta dei giusti canali pubblicitari.

Individuare il potenziale acquirente

Per raggiungere gli obiettivi prefissati attraverso la pubblicità dell’immobile, bisogna creare un vero e proprio identikit dell’acquirente.

Individuati i vantaggi è giunto il momento di capire quale tipologia di pubblico può essere interessata al’immobile.

Crea una scaletta nella quale assegni ad ogni vantaggio fornito dalla casa un profilo di acquirente della stessa. Ad esempio se l’abitazione è fornita di una doppia porta d’ingresso, un destinatario ideale potrebbe essere un professionista.

Inoltre è indispensabile allargare ogni singolo identikit attraverso l’utilizzo delle caratteristiche dell’immobile. Se l’abitazione fornita di ingresso è di ampia metratura, può essere indicata per un professionista con famiglia.

Ovviamente più sono i vantaggi offerti dall’abitazione e maggiore sarà il numero dei profili individuati. Ma questo non è affatto un problema, anzi. Sarà più semplice nelle fasi successive trovare il cliente giusto.

Individuare i giusti canali pubblicitari

Una volta definito l’identikit del potenziale acquirente immobiliare, bisogna individuare il canale pubblicitario più indicato per poterlo raggiungere.

Come ti ho indicato nell’articolo il social media marketing immobiliare, ogni canale social e di web marketing ha un pubblico differente rispetto ad un altro.

Quindi aggiungi nello schema, il canale pubblicitario che probabilmente il profilo del potenziale acquirente da te individuato può utilizzare.

Ti consiglio (salvo casi particolari) di inserire sempre Facebook tra gli strumenti pubblicitari. Essendo il social più popolare è estremamente probabile che il tuo potenziale acquirente si trova proprio lì.

Inoltre attraverso l’utilizzo di una campagna Facebook Ads hai la possibilità di profilare dettagliatamente ai destinatari a cui veicolare il tuo annuncio promozionale.

E’ necessario individuare almeno tre canali web ed uno da utilizzare off-line.  Tra gli strumenti on line oltre i social network, ti ricordo che puoi utilizzare il sito web immobiliare e le campagne di Google AdWords.

Stabilire il budget pubblicitario

E’ necessario per ottenere i risultati da te prefissati, predisporre un budget da destinare alla promozione di ogni singolo immobile.

Inoltre è fondamentale anche stabilire con quali modalità e soprattutto con quali tempistiche investire il budget messo a disposizione. Una linea temporale adeguata in cui impiegare l’importo pubblicitario predisposto ritengo possa essere compreso tra i 3 ed i 6 mesi.

Definire le tempistiche

Un altro step fondamentale riguarda la creazione di un vero e proprio calendario promozionale. Il mio suggerimento è quello di realizzare un planning nel quale stabilisci le tempistiche ed il come e dove pubblicare l’immobile.

In questo modo puoi organizzare perfettamente eventuali campagne pubblicitarie, volantinaggi specifici ed eventi mirati. Inoltre hai la possibilità di creare un vero e proprio sistema coordinato promozionale degli immobili presenti nel tuo portafoglio incarichi.

Monitoraggio dei risultati

Un elemento chiave di cui il tuo piano marketing per pubblicizzare gli immobili non può fare a meno è sicuramente l’impostazione di una metodica di monitoraggio dei risultati.

Infatti soprattutto per quanto riguarda i canali web, hai la possibilità di monitorare in tempo reale l’andamento delle pubblicità in corso.

Nel caso in cui i risultati non dovessero rispecchiare gli obiettivi prefissati in precedenza, non devi fare altro che individuare il possibile problema ed intervenire di conseguenza.

Pubblicizza il tuo piano marketing per gli immobili

Un ultimo suggerimento che desidero fornirti riguarda come ricavare il massimo vantaggio dal’utilizzo del piano marketing per pubblicizzare gli immobili.

Una volta creato il documento definitivo e realizzato un aspetto grafico carino, raffigurante il brand immobiliare stampane una copia.

Infatti il fatto di aver realizzato un vero e proprio piano marketing per il suo immobile e consegnarlo al proprietario, produce effetti migliori di 10 gestioni consecutive.

Non credi?

Se vuoi realizzare anche tu il piano marketing per i tuoi immobili e vuoi essere seguito hai la possibilità di essere assistito da Domenico Amicuzi. Contattami subito attraverso la sezione consulenze di marketing immobiliare !

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Ricevi gratuitamente i suggerimenti di web marketing immobiliare (max 1 e-mail a settimana).
Il piano marketing per pubblicizzare gli immobili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni