Student housing

Lo student housing come investimento immobiliare

Negli ultimi anni il mercato immobiliare ha visto l‘affacciarsi di una nuova esigenza: quella dello student housing.

Sempre più studenti o professori universitari italiani e stranieri viaggiano in lungo e in largo in Italia cercando sistemazioni adeguate alla loro permanenza.

Ciò non riguarda il periodo che stiamo attraversando a causa del Covid-19, e probabilmente nemmeno nel corso del 2021

Che cosa significa Student Housing?

Per Student Housing si intende la riconversione o la creazione di spazi adibiti ad alloggi per studenti fuori sede, preferibilmente attrezzati in tal senso. Le caratteristiche di un immobile destinato a tale fine sono generalmente:

  • la collocazione in città universitarie
  • la vicinanza agli Atenei o ai mezzi di trasporto pubblico per raggiungerli
  • la presenza di due o più vani (camere da letto) da affittare a più studenti

L’asset urbanistico delle nostre città, anche di quelle demograficamente più ridotte, sta subendo modificazioni dovute ai cambiamenti culturali e sociali.

Tema di cui mi sono occupato anche nei precedenti articoli del blog, e che rendono necessario anche un adeguamento alla richiesta universitaria.

Gli istituti universitari ampliano la propria offerta formativa, attirando così sempre più ragazzi da altre regioni e da altri stati. Ecco che nei grandi centri urbani gli italiani hanno già cominciato a convertire le loro seconde case in residenze universitarie, con lo scopo di metterle a frutto.

Appartengono alla categoria “Student Housing”:

  • I fitti presso privati di posti letto o camere in appartamenti condivisi;
  • L’assegnazione di minialloggi o posti letto all’interno di studentati;

Come fare per investire nello Student Housing

Un’opportunità per gli investitori di avere una rendita costante e garantita nel tempo, trasformando una passività in attività. Questo rappresenta la conversione di unità abitative in disuso in residenze universitarie, che vanno però ridisegnate per diventare perfette abitazioni per studenti. 

Per orientarsi a questo tipo di investimento immobiliare si può optare per:

  • decidere di affittare la tua seconda casa, eventualmente facendo dei lavori per ricavare più camere da letto e rimodernarla;
  • acquistare un immobile posto rigorosamente nei pressi dell’università o dei mezzi di trasporto più comodi, e scegliere un arredamento funzionale e smart;
  • in entrambi i casi ricordare di prevedere il wi-fi all’interno dell’appartamento;

Cosa sta succedendo oggi

Inevitabilmente anche lo Student Housing è stato colpito dall’emergenza sanitaria in corso.

La crisi in atto mette in luce due problematiche: l’inadeguatezza delle strutture e la mancanza di tutele per gli studenti, costretti ad abbandonare gli alloggi in fretta e furia allo scoccare del lockdown e fare ritorno alle famiglie.

Come per tutti i fenomeni in rapida ascesa, la legislazione tarda ad arrivare.

Ecco che, mentre il mercato delle locazioni private segue le direttive contrattuali di legge (e quindi in casi come questi: riduzioni e sospensione dei canoni laddove i proprietari siano disponibili), le residenze per studenti sono prive di una normativa che le disciplini in modo esaustivo, tenendo conto delle svariate vesti dalle stesse assunte nel tempo.

In entrambi i casi c’è molta confusione e una risoluzione legislativa sembra ancora lontana.

Di sicuro lo student housing può rappresentare una valida alternativa rispetto agli investimenti in immobili corporate.